Archive for Wordpress Guida

Protetto: Gallerie fotografiche di WordPress

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.

Problema Can’t set CURLOPT_CUSTOMREQUEST before CURLOPT_URL

Il metodo descritto qui sotto è semplicemente un  “rimedio della nonna” .   I motivi per cui si verificano possono essere svariati, va ricordato che una volta trovata la soluzione potrebbe essere necessario eseguirla ogni volta che si aggiorna wordpress ad una nuova edizione.

 

Una delle possibili soluzioni è aggiornare la versione del database del proprio sito, nel caso si utilizzi il servizio di Altervista andare sul proprio pannello altervista.org e successivamente:

– Andare su Risorse, Gestisci database ed aggiornare alla versione 5.6

– Sempre su Risorse, andare poi su Impostazioni Php e selezionare la versione 5.6

 

 

– Questa modifica ha però influito sull’accesso con Windows Live Writer.  Che restituiva un errore su xmlrpc.php tipo 403 o 500.

In questo caso la soluzione è stata quella di fare un file .htaccess per ogni cartella, nella root è stato inserito .htaccess SENZA il valore AddHandler av-php56 .php, nelle altre cartelle si

 

 


Link ai siti detentori dei marchi citati

www.altervista.org ; www.wordpress.org ; www.microsoft.com

Leave a comment »

Problema WordPress: momentaneamente non disponibile per manutenzione.

Può capitare che a seguito di alcuni aggiornamenti di plugin non sia più possibile accedere alla scrivania del ns. WordPress come al sito stesso. Compare infatti la scritta “Momentaneamente non disponibile per manutenzione. Riprovare fra un minuto.

Senza entrare nel merito del perchè o percome qualcosa è andato sicuramente “storto”, per cui per poter entrare nel sito sarà necessario accedere via FTP e nella radice troveremo un file chiamato “.maintenance” che va cancellato.

A questo punto dovrebbe tutto tornare “magicamente” apposto…

Fonte: http://www.danielelonghi.com/


Link ai detentori del  marchi citati:  www.wordpress.org

Leave a comment »

Slide in WordPress

Ci sono diversi metodi per inserire delle slider in una pagina WordPress, uno di essi è l’utilizzo di un plugin apposito. Il sito themeisle.com indica Master Slider.

Anzitutto è necessario “preparare” il proprio tema all’utilizzo del plugin e per fare questo si raccomanda l’uso di un tema child che non modifichi l’originale.  Dopodichè ricordare che tramite Master Slider si possono generare diverse gallerie di immagini con caratteristiche proprie, ad ognuna di esse Master Slider associa un codice ed un numero (es: masterslider=”1″ per la galleria 1,   masterslider=”2″  per la galleria 2 e così via), ovviamente nelle pagine del sito dovremmo richiamare quella che desideriamo usare.

 

1) Il tema child

Deve esistere un file style.css  composto almeno dalle seguenti righe (si noti che nell’esempio si utilizza il metodo @import url) il testo in rosso andrà sostituito con le proprie scelte

Tema Nostro Child -> deve essere il nome del Tema Child

tema-nostro -> deve obbligatoriamente essere l’esatto nome della cartella che contiene il Tema Genitori

URI -> è relativo al link al tema


   /*
   Theme Name: Tema Nostro Child
   Theme URI: http://www.nostrosito.lock
   Description: This is a custom child theme I have created.
   Author: Chuck Norris Author
   URI: http://www.nostrosito.lock  
   Template: tema-nostro
   Version: 0.1 
   */
   @import url(../tema-nostro/style.css);


2) Il div che contiene lo slider

Il seguente codice deve essere inserito nella pagina dove si vuol far apparire lo slider (ad esempio home.php).  Da notare il testo masterslider id=”1″ che richiama la galleria 1 di Master Slider

ricordarsi di inserire all’inizio il simbolo < e alla fine il simbolo >.
div class="home-header-slider">
<?php echo do_shortcode( '[masterslider id="1"]' ); ?>
</div

 

3) Lo stile del div

Un codice simile o uguale al seguente deve essere inserito nel css dello style (style.css), ma alcuni temi usano per i Temi Child il file custom.css

 

@media screen and (max-width:1023px) {
    .home-header-slider {
     padding-top: 111px;
    }
    }
    @media screen and (max-width:767px) {
    .home-header-slider {
     padding-top: 0px;
    }
    }
     @media screen and (min-width:1024px) {
    .home-header-slider {
     padding-top: 76px;
    }
}

 

 

4) Master Slider

Una volta installato il plugin si vedrà che viene generato una voce nel menù WordPress da cui oltre a generare le varie gallerie slider si potranno decidere tutte le caratteristiche delle stesse (dimensioni, autoplay, link, tutto schermo,…)

 

 


Link ai detentori dei marchi citati:  www.wordpress.orgwww.masterslider.com

Leave a comment »

Ripristino tema default WordPress

A volte può capitare che un tema o un’operazione non andata a buon fine blocchi completamente l’accesso al proprio wordpress.

In questo caso una possibilità sta nel ripristinare attraverso sql il tema default.

a)  In pratica bisogna accedere al proprio php e clicccare sulla cartelletta my_<nome> (dove <nome> sta per nome del database), compariranno un elenco di voci  va individuata quella relativa ad options e segnato l’esatto nome (ad esempio: wp_options)

b)  Dopodichè cliccare sulla linguetta SQL  ed inserire nella casella il seguente codice che permetterà di impostare il tema "twentythirteen" (verificare che sia presente nell’elenco temi tramite ftp, visto che non è possibile entrare in wordpress) , poi  cliccare sul tasto Esegui.

UPDATE <esatta dicitura di options> SET option_value = 'twentythirteen' WHERE option_name = 'template';
UPDATE <esatta dicitura di options> SET option_value = 'twentythirteen' WHERE option_name = 'stylesheet';
UPDATE <esatta dicitura di options> SET option_value = 'twentythirteen' WHERE option_name = 'current_theme';
c)  dove per <esatta dicitura di options> ava inserito il nome completo rilevato seguendo il punto a) ad esempio
UPDATE wp_options SET option_value = 'twentythirteen' WHERE option_name = 'template'; 

Link ai detentori dei marchi citati : www.wordpress.com

Leave a comment »

Installare wordpress online

Anzitutto bisogna disporre di uno spazio web e di un database

  • esistono diversi portali, nella presente viene segnalato quello di altervista.org

Al momento che viene scritto l’articolo accedendo al portale è possibile effettuare due tipi di registrazione, del tutto gratuite

attraverso il link http://it.altervista.org/crea-sito-gratis.php

viene chiesto se si desidera attivare uno spazio hosting (fra le caratteristiche ha l’accesso ftp) o direttamente un blog wordpress (in questo caso non si ha accesso ftp ma si gestisce tutto dall’interfaccia wordpress)

E’ possibile cambiare idea anche in futuro, ma ovviamente si perderanno i dati e le impostazioni, in particolare il nuovo pannello di controllo nel caso di accesso wordpress si trova in un sottomenù del menù impostazioni di wordpress stesso.

 

Il sito di riferimento di wordpress in italiano è it.wordpress.org dove si trovano tutte le guide e le indicazioni di come far funzionare al meglio la piattaforma in oggetto

 

Note aggiuntive

qualora venga scelto il servizio di altervista.org hosting sarà necessario installare wordpress “a mano”

da it.wordpress.org va scaricato il file relativo alla versione

va modificato il file wp-config-sample.php

caricato tutto online via fto

e una volta finito digitato l’indirizzo  http://%5Bindirizzo sito]/wp-admin/install.php

i passi sono spiegati molto bene alla guida https://codex.wordpress.org/it:Installare_WordPress

 


Link ai detentori dei marchi citati

www.altervista.org ; www.wordpress.org

 

Leave a comment »

Esportare (e importare) completamente un sito WordPress

Attenzione a distinguere quando si parla di

user e password dell’accesso ftp

user e password dell’accesso al pannello WordPress (wp-admin)

user e password dell’acceso al database

 

1) Via FTP fare copia completa del sito (tutti i file, anche quelli in radice)

2) Esportare il database esistente in sql

3) Esportare con l’xml il blog

 

4) Collegarsi al nuovo database

– verificare che il database sia vuoto

– importare il file sql precedentemente esportato

 

5) Via FTP collegarsi al nuovo sito

– copiare la cartella wp-admin sul nuovo sito

– copiare la cartella wp-content sul nuovo sito

– copiare la cartella wp-includes sul nuovo sito

– copiare i file della radice, tranne htaccess, avfilelist, ftpquota

– qualora si utilizzi lo spazio in altervista.org si dovranno rifare le impostazioni della toolbar in .htaccess

esempio per  nascondere la  toolbar

# # av:Toolbar
SetEnv AV_TOOLBAR 0

è comunque consigliabile rifare .htaccess dall’inizio

 

6) Sempre rimanendo collegati via FTP al nuovo sito

– modificare in remoto il file wp-config-sample.php inserendo i dati del nuovo database, compresa la user di accesso al database

– rinominare in remoto il file wp-config-sample.php in wp-config.php

– modificare in remoto il file wp-config.php in modo che conduca al nuovo sito (altrimenti potrebbe esserci un richiamo al vecchio) inserendo le voci

define(‘WP_HOME’,’http://[indirizzosito]‘);       /* — > dove [indirizzosito] è l’url */

define(‘WP_SITEURL’,’http://[indirizzosito]‘);       /* — > dove [indirizzosito] è l’url */

– caricare via ftp il file wp-config.php , completato come sopra

– verificare che l’unico file index , in radice, sia index.php (rinominare eventuali altri)

 

7) Testare il nuovo sito

– http://[indirizzosito]  (fare vari refresh per sicurezza)

– http://[indirizzosito]/wp-admin (la user e la password dovrebbero essere quelle del precedente blog, si potranno modificare direttamente dal pannello di controllo Worpress)

Leave a comment »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: