Archive for Sicurezza del dispositivo

Problema (errore) OCSP con browser o client email

Viene impedito di aprire un sito anche conosciuto come http://www.google.com o http://www.microsoft.com con vari errori SEC_ERROR….

Il più delle volte basta correggere l’ora di sistema, in particolare facendo attenzione alla data. Da tenere presente che la sincronizzazione dell’orario con server ntp non risolve l’eventuale problema della data di sistema, che va fatto in manuale.

 

Annunci

Leave a comment »

Ad Block Plus: primo setup

Una volta installato AdBlockplus (per Mozilla Firefox ad esempio), alla pagina chrome://adblockplus/content/ui/firstRun.html si può impostare il setup del programma.

Leave a comment »

Un ambiente informatico efficiente, sicuro e protetto (almeno proviamoci)

 

Non si parla di ambiente fisico, ma di un insieme di elementi (software) che interagiscono per permetterci di usare un personal computer.

Concettualmente un computer è come un corpo umano, in base a come lo si tratta risponde, ma non esiste una profilassi perfetta  da poter indicare.

Proviamo ad elencare un iter possibile

 

1) Avere un Sistema Operativo sempre aggiornato.    La fase di aggiornamento è di fatto lo scaricare un file di una certa dimensione (da 1 Mb fino a quasi 300Mb dei pacchetti che Microsoft chiama Service Pack) ed avviarlo in modo che i nuovi file vadano a “sovrapporsi” e/o “sostituirsi” all’attuale insieme di file che fanno funzionare il S.O. migliorandolo da “difetti” o “vulnerabilità”.   Oggi spiegare questo concetto ad un utente di Windows 7 è quasi puerile, in quanto ormai ogni S.O. prevede che l’utente sia dotato di connessione ad internet (e piuttosto veloce) per cui la procedura può essere impostata in modo del tutto automatico.

Tornando indietro di qualche annetto, diciamo a Win2000 aggiornare con frequenza il S.O.  era un pò più difficile o di fatto maggiormente oneroso, quanto di contro era probabilmente meno frequente imbattersi in “attacchi” da rete internet.    Infatti quando l’ADSL non esisteva o non era ancora fruibile a prezzi economici, pensare di poter scaricare costanti aggiornamenti era inverosimile, molto spesso venivano in soccorso le riviste specializzate che mettevano a disposizione dei lettori file presenti nei CD a corredo (ancora non si parlava di DVD).  

 

2) Installare un anti-virus e (vale quanto sopra) aggiornarlo con frequenza.  Addendum: ogni tanto fare una scansione completa (manualmente o automaticamente in base alle possibilità offerte dall’antivirus).
Di antivirus in commercio c’è ne sono tantissimi, quasi tutti offrono una loro versione gratuita per categorie di utenti e/o con caratteristiche ridotte.    Senza entrare nel merito dell’uno o dell’altro,  indichiamo come punto di partenza la pagina  http://download.html.it/antivirus/  .      Essenziale è tenere a mente, la differenza fra programmi antivirus che lavorano in tempo reale e quindi monitorizzano lo stato del pc via via che lo si usa (sentirete parlare di real-time) e programmi anti-virus che invece controllano e scansionano il sistema solo dopo un’azione diretta dell’utente.

Una nota curiosa,  i più attempati ricorderanno che con il S.O. MS-DOS veniva distribuita una versione “gratuita” di antivirus, papà Bill ha riscoperto questa pratica con le Security Essential.

 

3) Installare un anti-malware/anti-spyware e aggiornarlo con frequenza.   Anche in questo caso un buon punto di partenza è la pagina  http://download.html.it/tagsoftware/anti-malware/

 

 

4) Installare e aggiornare con frequenza il programma di navigazione internet (browser), compresi i plugin & Co.

5) Usare sempre il buon senso e la precauzione quando si accede ai siti internet o si utilizzano file provenienti dall’esterno.

 

6) Tenere a portata di “mano” un disco (o chiavetta) di boot con antivirus annesso.   In alcuni casi, quando ormai il computer “infestato” da programmi dannosi, per ripulirlo  è necessario avviarlo senza entrare nel S.O.  In questo caso è necessario dotarsi di un disco o di una chiavetta USB atti allo scopo,  il loro compito sarà avviare il pc con un S.O. provvisorio che permetta di lanciare una procedura di pulizia da virus e affini.  Sentirete quindi parlare di Rescue Disk, Removal Tool, etc, etc

La procedura rispetto alle fasi precedenti è un pò più elaborata perchè anzitutto bisogna scaricare un file specifico (immagine ISO) con cui generare un disco o una chiavetta USB di boot. Anche in questo caso un buon punto di partenza è la pagina http://www.html.it/page/risultati-della-ricerca/?search=rescue%20disk

 

 


Link ai detentori dei marchi citati

www.microsoft.com

Leave a comment »

Installare programmi senza addons (toolbar, bookmarks, ….)

Sebbene la pubblicità sia l’anima del commercio (chi non conosce i canali DTT dedicati allo shopping come Hse24 o QVC?  O non ricorda le televendite del Baffo alias Roberto Da Crema? ) è altresì vero che l’anima personale sia portata ad evitare gli spot soprattutto quando non sono richiesti;  pratica da sempre “inseguita” dall’uomo tecnologico  allorchè si cominciò a parlare di videoregistratori in grado di riconoscere il “nero dello stacco pubblicitario” e sospendere la registrazione del programma impostato.

 

Dopo questa doverosa premessa,  qualora si desideri effettuare una monitorizzazione dell’installazione dei programmi, in particolare gratuiti, è possibile installare una sorta di plug chiamato unchechy  (scaricabile dal sito ufficiale http://unchecky.com/ o da portali tipo http://www.html.it ).  Una volta installato, esso risiede in memoria (ma pesa davvero pochissimi byte) e funge da filtro, bloccando o segnalando l’eventuale installazione di programmi aggiuntivi. 

 

 

 


Link ai detentori dei marchi citati

http://www.hse24.it

http://www.qvc.it

Leave a comment »

Navigare sul web in sicurezza (il più possibile) e alla larga dalle pubblicità fastidiose

Al di là dell’utilizzo di un antivirus sempre aggiornato e funzionante, esistono alcune indicazioni generali riconducibili ad una buona prassi d’uso degli strumenti di navigazione sul web.

 

A parte il desiderio di proteggersi da malware & affini,  c’è chi si ritiene infastidito dalla presenza dei banner pubblicitari.

Sebbene la pubblicità sia l’anima del commercio (chi non conosce i canali DTT dedicati allo shopping come Hse24 o QVC?  O non ricorda le televendite del Baffo alias Roberto Da Crema?) è altresì vero che l’anima personale sia portata ad evitare gli spot, soprattutto quando non sono richiesti;  pratica da sempre “inseguita” dall’uomo tecnologico  allorchè si cominciò a parlare di videoregistratori in grado di riconoscere il “nero dello stacco pubblicitario” e sospendere la registrazione del programma impostato.

Finita la digressione… esistono programmi specifici che cercano di evitare i banner durante la navigazione web o usando Facebook e Youtube.

 

 

 

1) Scelta del browser.  I browser si dividono in due categorie: quelli installabili e quelli portatili (versioni portable) che non si installano.

2) All’interno di queste categorie esistono poi versioni a 32bit o 64bit, laddove ovviamente l’una o l’altra funzionano in base al sistema operativo installato.

I browser oggi disponibili sono davvero tanti, basta ad esempio collegarsi ad html.it (http://download.html.it/browser/) o portableapps.com (http://portableapps.com/apps/internet) per trovarli e leggerne le descrizioni scegliendo quello che più aggrada.  I due siti citati sono a titolo esemplificativo, ce ne sono tanti altri simili e validi.

** per informazioni vi rimandiamo a precedenti articoli 1 e 2

 

3) Anzitutto scaricamento della versione desiderata.

Nell’esempio ci si baserà su Opera Usb Portable versione 64 bit.  Raggiungibile all’indirizzo http://www.opera-usb.com/operausbint.htm

 

 

 

4) Scompattamento (e se necessaria installazione) del prodotto.

Nel caso specifico di Opera Usb Portable versione 64 bit, il programma va semplicemente scompattato in una cartella e poi lanciato col file eseguibile opera.exe

 

 

5) Lingua italiana? Si grazie

I browser generalmente riconoscono in automatico la versione linguistica del sistema (in alcuni casi dalla pagina stessa del download è necessario selezionare la versione che si desidera). Nel caso di Opera Usb Portable versione 64 bit, una volta avviata bisogna andare su Impostazioni, Dettagli e scegliere come file Lingua  locale\it\it.lng

image

 

 

6) Installazione di un programma di protezione antimalware.

Nell’esempio ci si baserà su Adblock plus (programma consigliato fra gli altri da Winmagazine), che blocca anche le pubblicità inopportune e/o indesiderate, ma ce ne sono tanti altri altrettanto affidabili.  Collegandosi all’indirizzo https://adblockplus.org  il sistema dovrebbe proporre automaticamente la versione corretta per il browser in uso, una verifica visiva comunque non guasta…

Ogni programma di anti-malware necessita di una lista di filtri, dove vengono inseriti via via i siti considerati dannosi per il pc.  Nel caso di Opera Usb 64bit e AdblockPlus viene proposta la lista EasyList Italy+EasyList  , nel caso specifico si è deciso di aggiungere anche un’altra reperibile all’indirizzo https://easylist-downloads.adblockplus.org/malwaredomains_full.txt .  Per farlo basta aggiungerla manualmente ad Opera, andare quindi su Estensioni, Gestione delle estensioni, e cliccare sull’iconcina della chiave inglese, scegliendo nel menù a tendina la voce Preferenze

image

 

Cliccare quindi su Aggiungi sottoscrizione e selezionare la voce Altre sottoscrizioni.  Riempire poi gli altri spazi  inserendo come indirizzo lista https://easylist-downloads.adblockplus.org/malwaredomains_full.txt; cliccando infine sul tasto Aggiungi

image

 

 

 

 

7) “Abbellire” il proprio browser con le addons

Nell’esempio si continuerà ad agire su Opera Usb Portable versione 64 bit, ma ci sono per tutti i browser in circolazione.

7a)  Scaricare da youtube & C.
Siti magistrali come Yamato Video mettono a disposizione gratuita ed in HD (720p) le loro migliori serie televisive.  Poterne scaricare una copia per rivedersela con tutta calma magari sul proprio portatile, tablet anche in assenza di connessioni internet può essere comodo.  Esistono addons specifiche per farlo, ad esempio “SaveFrom.net Helper” o “Flash Video Downloader“ recuperabili da https://addons.opera.com/it/extensions/

7b)  I temi e l’aspetto visivo

Su https://addons.opera.com/it/themes/ si trovano vari temi per personalizzare Opera Usb Portable versione 64 bit ,  la sensazione è che i Personas di Firefox  siano qualcosa di più (qui trovate i nostri su Kim Possible).

 

 

 

 

8) Velocizzare la navigazione

Nell’esempio si continuerà ad agire su Opera Usb Portable versione 64 bit, ma sono caratteristiche riconducibili a tutti i browser in circolazione.

8a) Flash solo a richiesta

Caratteristica ben nota nei browser per Tablet, Opera Usb Portable 64 bit permette di attivare questa funzione andando su Preferenze, Avanzate, e spuntando Attiva i plug-in solo su richiesta, ma la funzione è attivabile generalmente in tutti i browser più conosciuti.

 

image

 

 

8b) altre impostazioni per la navigazione web

Andando su Preferenze, Pagina web, si può impostare l’uso automatico di Opera Turbo.

image

 

 

8c) le altre opzioni della scheda Avanzate

Andando in Avanzate, Navigazione, nel Caricamento pagine selezionare Visualizza al termine del caricamento ; poi selezionare solamente scorrimento uniforme e barre di scorrimento

image

 

 

 

Altra azione da poter compiere si trova in Avanzate, Cronologia, dove in Controlla se le pagine nella cache sono state aggiornate sul server si può scegliere Sempre

image

 

 

 

 

 

 

Ulteriori opzioni si trovano in Avanzate, Schede, dove si possono disattivare 3 opzioni: Mostra le miniature quando scorri le schede, Mostra le miniature quando il mouse…., Attiva le miniature nelle schede

image

 

 

 

 

Qualora non si utilizzino le gesture (più note nell’uso di Android e degli schermi touch)  in Avanzate, Scorciatoie, si può disattivare: Attiva gesti del mouse

image

 

 

 

 

 

9) Un pò di privacy…

Sempre nelle Preferenze, Avanzate, Rete, deselezionare la geolocalizzazione

 

image

 

 

 


Link ai detentori dei marchi citati

www.opera.com ; www.adblockplus.org ; www.facebook.com ; www.youtube.com ; www.hse24.it ; www.qvc.it ; www.html.it  ; www.portableapps.com ; Yamatovideo

Leave a comment »

Ripulire il pc da virus, malware e chi più ne ha ne metta

 

Saltando ogni preambolo , in questa pagina viene offerta una rassegna di tool  o programmi specifici per analizzare il proprio computer alla ricerca di fastidiosi software maligni.

Non parliamo quindi di antivirus, firewall, antispam (o altro) che risieda in memoria e che dovrebbe proteggere in tempo reale (real-time), ma solo programmi specifici portatili o installabili che agiscono solo su azione dell’utente.

Come con l’uso di qualsiasi altro programma, ognuno si assume la responsabilità personale del suo uso e delle sue conseguenze degli stessi.

 

Nome Commento Link

Norton Power Eraser

consigliato da Winmagazine

http://it.norton.com/support/DIY/

Junkware Removal

consigliato da Winmagazine 

http://download.html.it/

Panda Cloud Cleaner

consigliato da  Panda http://www.pandasecurity.com/
     
     
     
     
     
     
     

Leave a comment »

Il Cestino dei virus di Avast (quarantena)

Stiamo parlando dell’ultima versione dell’antivirus Avast 2014

Una volta avviata la schermata iniziale, cliccando su Scansione (colonna di sinistra) compare una schermata simile alla foto sotto. In fondo si troverà il link a “Quarantena (Cestino dei virus)”

image

 

 

 


Link ai proprietari dei marchi citati

www.avast.com

Leave a comment »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: