Archive for Sapore di Sat…

Cos’è il Diseq (disequenziale)?

Il sito http://www.eurosat-online.it/ offre un’ottima risposta, che citiamo in toto per la chiarezza e la precisione, di sotto anche un estratto di altre indicazioni. Per ogni approfondimento vi rimandiamo alla fonte con il link sopra.

Cos’è il DiSEqC?
È l’acronimo di “Digital Satellite Equipment Control”, un protocollo di comunicazione sviluppato da Eutelsat con cui mettere in comunicazione ricevitori satellitari e periferiche come LNB, commutatori e motori, utilizzando lo stesso cavo coassiale che trasporta il segnale radiotelevisivo digitale dall’antenna al ricevitore. Grazie al DiSEqC e al suo “treno di dati digitali” possiamo gestire con un solo ricevitore più LNB (e quindi permettere la ricezione di più satelliti in orbite diverse), i movimenti di un’antenna motorizzata, la commutazione di centraline, ecc.
Le principali versioni di questo protocollo sono la 1.0 (per la gestione fino a 4 LNB), 1.1 (16 LNB), 1.2 (attuatori d’antenna), 1.3 (=1.2 con sistema USALS), 2.0 (bidirezionale) ed il mini-DiSEqC (2 LNB).

Cosa significa USALS?
È l’acronimo di “Universal Satellite Automatic Location System”, ossia un sistema di calcolo elaborato e registrato da STAB, azienda italiana produttrice di motori per antenne paraboliche, che permette al ricevitore di calcolare in automatico la posizione di tutti i satelliti in orbita con un’elevata precisione e di configurare in modo semplice e veloce una parabola motorizzata.

Con un impianto dual-feed per ricevere i canali di Hot Bird 13° Est e Astra 19,2° Est/Eurobird 9° Est, come va configurato il decoder?
È sufficiente selezionare il sistema DiSEqC 1.0 ed associare alla porta DiSEqC 1 (A) il satellite Hot Bird e alla porta 2 (B) ASTRA oppure Eurobird.

… E nel caso di un LNB monoblocco?
Un LNB monoblocco è uno speciale convertitore che integra in un unico corpo i circuiti di due LNB e quelli per la commutazione tramite il protocollo DiSEqC in modo da realizzare un sistema dual feed semplificato. Gli LNB monoblocco sono disponibili in varie versioni: a singola o doppia uscita, per satelliti distanti tra loro 4°, 6°, ecc. La procedura di configurazione è la stessa degli LNB singoli di un impianto dual feed ma l’associazione alle porte DiSEqC del decoder va effettuata in base alle istruzioni fornite con l’LNB monoblocco.

… E con un impianto a singolo feed puntato su Hot Bird 13° Est come devo comportarmi?
In questo caso non è necessario selezionare alcun sistema di commutazione (DiSEqC Off). L’impostazione è solitamente quella di default.

Cos’è l’UniCable?
Si tratta di un sistema di distribuzione dei segnali satellitari di nuova concezione che permette di collegare alla stessa linea di discesa d’antenna (ovvero il tratto che va dall’LNB all’appartamento) fino a 4 decoder senza aggiungere cavi o centraline multi-switch e senza alcuna limitazione di banda o numero di canali ricevibili. Per realizzare un impianto con tecnologia UniCable sono necessari LNB e decoder compatibili come lo Humax Combo-9000 e gli Skybox HD. Il sistema UniCable viene anche chiamato SCR (Satellite Channel Router).

Quale funzione svolge l’uscita antenna passante?
La presa di antenna IF Out (Loop Through) permette di fornire ad un secondo decoder il segnale proveniente dall’antenna satellitare senza dover disporre di una doppia discesa indipendente. Molto spesso, però, durante il passaggio dalla presa IF In” alla IF Out, il segnale viene filtrato impedendo così al secondo decoder di ricevere correttamente tutti i canali radiotelevisivi, anche quando il decoder “a monte” si trova in stand-by. Per ovviare a questi limiti è possibile utilizzare uno splitter esterno.

Annunci

Leave a comment »

Elenco canali sat ricevibili dall’Italia

Sull’argomento c’è un ottimo sito http://it.kingofsat.net , con costanti aggiornamenti.

Alcuni link veloci:

– elenco canali in chiaro su Hotbird 13° (vers. Ita) –> http://it.kingofsat.net/pos-13E-fta_ita.php

– elenco canali in chiaro su Astra 19,2° (vers. Ita) –> http://it.kingofsat.net/pos-19.2E-fta_ita.php

dalle pagine sopra potrete poi filtrare i risultati scegliendo tutte le lingue, o solo francese, inglese,…

Leave a comment »

Come sintonizzare Das Estre e ZDF col Ricevitore Satellitare

 

Das Erste e ZDF sono due canali della tv pubblica tedesca, ricevibili in chiaro anche in Italia via satellite.   In periodo di Mondiale 2014, che non è trasmesso interamente in chiaro dalla Rai, si sente parlare molto di questi due canali. Per le partite però è solamente possibile vederle attraverso l’uso della sintonizzazione su Astra (caso 2 e 3).

Nota per i puristi: qualora si desideri avere un supporto audio in lingua italiana, la si può ottenere tramite radio FM sulla frequenza di Radiouno quando la partita è trasmessa da Das Erste (non ci sono gravi disincronie), mentre se la partita è trasmessa da ZDF risulta sincronizzata maggiormente usando una ricezione internet (ad esempio il sito www.italia.fm).

 

Das Erste e ZDF sono ricevibili in SD (Standard Definition) e HD (High Definition) tramite il satellite Astra,  ed in SD tramite il satellite Hotbird (che è quello usato dalle tv italiane).

 

 

Caso 1. Un solo illuminatore (LNB) puntato su Hotbird

Una volta effettuata una ricerca automatica i canali dovrebbero essere presenti sul programma 1218 e 1633, ma fare un controllo anche sugli altri numeri qualora.

Nel caso non risultino è possibile fare una ricerca manuale:  Das Estre è ricevibile sulla frequenza 11541V   e ZDF su 11054H.   Fare attenzione alla lettera in quanto V sta per verticale ed H per orizzontale. Le frequenza satellitari infatti si distinguono anche per quello (non presente invece nel DTT).

In alcuni casi è successo che la frequenza 11054 risultasse in automatico solo V quindi 11054V, è bastato però “dire” al decoder di passare in orizzontale H (quindi 11054H) e la ricerca manuale è andata a buon fine.

Questo concetto di H e V vale per tutti, quindi quando dovete fare una ricerca manuale di una canale, annotate oltre al numero anche la lettera perchè è essenziale in fase di immissione manuale.

 

 

Caso 2. Acquisto di un dual feed

I più “vezzosi” potrebbero avere piacere di ricevere Das Erste e ZDF in HD (attenzione però che il decoder ed il televisore siano predisposti per l’HD, è facile “scoprirlo” in quanto entrambe devono essere dotato di una porta HDMI).  In quel caso o si orienta la parabola verso Astra (e si perdono i canali Hotbird) o è necessario acquistare un illuminatore doppio, in grado di catturare il segnale sia da Hotbird che da Astra.

 

 

Caso 3. Rinuncia ad Hotbird per Astra

In questo caso è necessario agire direttamente sul posizionamento della parabola, quindi spostandola su Astra non si vedranno più i canali trasmessi da Hotbird.

 

 

Ulteriori info per posizionare una parabola (link)

 

Un ottimo sito dove trovare tutte le frequenze ed in canali ricevibili in Italia è

http://it.kingofsat.net/pos-13E.php

Leave a comment »

Concetti base per l’installazione di una parabola sat

In questa pagina rispondiamo velocemente ad alcune domande frequenti sulla tecnologia satellitare, rinviando ad alcuni siti specifici per tutte le maggiori informazioni.  L’articolo affronta concetti teorici, è evidente che ogni realizzazione pratica deve anzitutto partire dalla sicurezza personale e da personale qualificato.

Una parabola per ogni decoder ?

Il sistema satellitare è diverso da quello gestito dalla classica antenna da casa (sia si tratti di segnale digitale terrestre che di analogico). La parabola per ricevere il segnale deve essere direzionata (puntata) verso un satellite che ci trasmetterà però una marea di canali. Esistono diversi satelliti che si possono puntare, ma sull’argomento vi rimandiamo alla successiva domanda/risposta. La parabola è composta da un disco curvato ed un’asta a cui è collegato un LNB detto anche “illuminatore”.  Lo “illuminatore” è una sorta di cilindro con una presa per cavo SAT. Quando il cilindro è singolo la parabola potrà riceve solo il segnale di un satellite, quindi al momento dell’acquisto è bene capire cosa si voglia ottenere.  Non è possibile collegare più decoder ad uno stesso cavo che scende dallo “illuminatore”, ma occorre utilizzare “illuminatori” speciali, con più uscite per più cavi. Di fatto ogni decoder ha bisogno di un suo cavo singolo che parte da una porta dello “illuminatore”. Per approfondire:

http://www.techassistance.it/expert/reply/28722/decoder-satellitare-con-solo-cavo-da-parabola/

http://www.techassistance.it/expert/reply/10905/quanti-televisori-si-possono-collegare-ad-una-antenna-parabo/

Come si punta una parabola ?!

Rispetto alla classica antenna, la parabola deve essere puntata verso un satellite, generalmente Hotbird (quello usato da Sky e dalla piattaforma Rai-Mediaset-La7 chiamata Tivùsat), ma ci sono anche Astra ed Eurobird.  La cosa buffa è che a volte una parabola riesce a puntare il satellite mettendola in giardino, sul balcone, in terrazza e non per forza sul tetto come succede per l’antenna classica. Per questo ogni tanto la vediamo in mezzo a giardini di alcune case… non è perchè l’installatore soffre di vertigini !

Con un “illuminatore” singolo si può puntare un solo satellite, esistono in commercio illuminatori che permettono di puntare Astra e Hotbird, il primo per vedere specificatamente canali stranieri il secondo per quelli tipici italiani e stranieri (un elenco dei canali Astra lo potete trovare su http://www.onastra.it/68316/it).  Tramite alcuni siti è possibile trovare i dati di puntamento della parabola individuando sulla mappa Google la propria casa. Ricordiamo che quando diciamo che Hotbird si trova a 13° est non vuol dire che quello sia il puntamento (vedasi Puntamento_della_parabola).

Per esempio nel sito http://www.dishpointer.com/  inserendo il vostro indirizzo ed il satellite che vorreste puntare (scegliendo fra i vari proposti), alla fine otterrete i vari gradi per la rotazione orizzontale (GO) e quella verticale (GV). Alcune parabole hanno incorporato all’aggancio una scala graduata per angolarla facilmente,  in quel caso è più facile trovare il valore.   Raramente non trovate alcuna indicazione, ma in quel caso allora al valore GV dovrete sottrare il valore offset della parabola, che troviamo sulla parabola stessa e che il più delle volte è pari a 22,5°.

Ovviamente i valori orizzontali si possono verificare con una bussola, mentre per quelli verticali generalmente potrebbe bastare la scala graduata che è nel kit della parabola.   Il sito http://www.sat-direction.com/ ci aiuta, indicandoci con una linea rossa, la direzione di puntamento rispetto alla mappa della nostra zona, anche in questo caso oltre al proprio indirizzo bisogna selezionare il satellite che si vuole puntare (scegliendo fra i vari proposti).

Una volta individuata l’area del segnale gli spostamenti che la parabola dovrebbe compiere sono veramente millimetrici…

L’ulteriore verifica, o anche a lavoro in corso, può essere effettuata con appositi strumenti detti sat-finder che segnalano, con una scala graduata, la potenza del segnale mentre si sposta la parabola. Si può evitare questa spesa utilizzando il modulo di ricerca presente nel menù d’impostazione di ogni decoder sat, selezionando infatti il satellite desiderato compaiono due linee che indicano intensità e qualità (parametro quest’ultimo molto importante). Rimane chiaro che per fare questo gli installatori, non avendo il dono dell’obiquità, dovranno essere affiancati da qualcuno davanti alla tv per le verificare in tempo reale.

Conclusioni

In definitiva come ogni prima volta ci si può sentire persi e impotenti di fronte alle difficoltà che emergono, ma perseverando ci si accorge che non è un concetto così difficile come sembra, ma solo di grande pazienza.

Link utili:

http://www.eutelsat.it/

http://www.onastra.it/68316/it

http://www.eurosat-online.it/articoli/0,1254,39_ART_4923,00.html

Fonti:

http://www.techassistance.it/expert/reply/28722/decoder-satellitare-con-solo-cavo-da-parabola/

http://www.techassistance.it/expert/reply/10905/quanti-televisori-si-possono-collegare-ad-una-antenna-parabo/

http://it.wikibooks.org/wiki/Puntamento_della_parabola

Comments (1) »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: