Archive for Android…iamo?

Link2SD per ottimizzare la memoria degli smartphone datati

Necessario:

– il sistema “rootato”  ,  hanno dato soddisfazioni i programmi via PC come Superoneclick (su sistemi 2.x) e Kingo (su sistemi 4.x)

– il programma Link2SD installato su Android

– il programma mini partition wizard tool per creare sulla scheda di memoria due partizioni, la prima Fat32 (che farà da disco), la seconda in Ext2 (no logica, ma primaria) per Link2SD

guida: http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?tag=Spostare-applicazioni-Android-su-SD-con-Link2SD-e-risolvere-gli-errori-di-spazio-insufficiente_9969

Annunci

Leave a comment »

Immagini con icona lucchetto su Android

Giracchiando per la rete, non sembra un insolito problema.  In pratica per una non ben precisata situazione, ad un certo punto dalla galleria immagini di Android (che si attiva anche da Camera) non è più possibile scorrere le immagini perchè sono bloccate con un lucchetto.  Tra le soluzioni trovate su alcuni siti c’è il reset del sistema, ma è una procedura a dir poco drastica.

Invero neppure la procedura che troverete sotto è considerabile una vera e propria risoluzione perchè purtroppo non c’è identificazione del problema, ma solo il cambio delle app usate.

In pratica si tratta di utilizzare Titanium Backup con permessi di root per fare il backup delle App: galleria e camera.

Dopodichè sempre con Titanium Backup si può procedere alla cancellazione delle stesse.

 

Infine si può installare un’app specifica per fare fotografie (tipo Camera MX di Appic Labs Corp) e “magicamente” le foto scattate che prima apparivano bloccate saranno ora disponibilissime nello scorrimento.

Come galleria ci sono diversi programmi da poter usare, oppure funzioni specifiche in programmi utili come ES 3 File Manager.

 


Link ai detentori dei marchi citati

www.google.com

Leave a comment »

Avviare in automatico app Android

Di solito si cercano programmi che fanno il "contrario", ovvero bloccano l’avvio automatico delle app (magari per risparmiare la Ram).

Autostart No root di Guro Labs, permette invece di far partire in automatico all’avvio del sistema (autorun, per gli amanti del gergo PC…) qualsiasi applicazione installata sul proprio dispositivo Android.

In particolare non necessita dei famosi privilegi root che tanto fanno dannare gli utenti smanettoni del proprio dispositivo Android.

 

Una volta installata ed avviata l’app Autostar, basterà cliccare sul pulsante ON/OFF su Autostartup per implementare la funzione.

Cliccando su Add invece si aprirà l’elenco delle applicazioni installate, permettendo di scegliere quale avviare in automatico, decidere i tempi di avvio e se ricevere notifica sul display dell’operazione avvenuta.

AutoStart - No root - screenshot thumbnail

 

 


Link ai detentori dei marchi citati

www.google.com

Leave a comment »

Soft e Hard Reset per Android

http://www.kingshopitalia.com/assistenza/?p=80

 

http://www.kingshopitalia.com/assistenza/?p=24

 

http://www.kingshopitalia.com/assistenza/?p=183

 

sui link sopracitati si trova una sintetica quanto ottima guida.

Leave a comment »

Un Android “perfetto”

Ovviamente è un’esagerazione linguistica, la perfezione esiste solo in Dio quindi figurarsi se possa applicarsi al caso.

Si tratta più che altro di una serie di considerazioni e App annesse, che propongono una configurazione di Android che ha dato soddisfazione anche in hardware datati.  Verranno descritte le funzioni delle App presenti nelle loro versioni gratuite, al momento in cui viene redatto l’articolo. Il lettore tenga presente sempre i disclaimer del sito e che le App sono in continua evoluzione per cui, natura gratuita come insieme delle caratteristiche, potrebbero variare. Le App sono reperibili sul Play Google. Infine una configurazione del tutto personale riguarda il market, andando su Impostazioni è possibile disattivare l’aggiornamento automatico delle App, l’aggiunta deile icone nella home, e la visualizzazione delle notifiche: sono processi automatizzati che possono essere svolti comunque personalmente, all’occorrenza.

 

Android Assistant, è uno di quei classici “programmini” che consentono di accedere facilmente a funzioni avanzate e/o facilitare l’utilizzo di utilità comuni.  In particolare la caratteristica che si sottolinea nel contesto è la possibilità di ottenere la pulizia della cache e della memoria ad intervalli preimpostati, il che permette di tenere “pulito” e velocizzare il sistema operativo, oltre  al backup apk delle app installate.

a) Nel menù impostazioni (accessibile dall’icona chiave inglese o dal tasto menù) i può abilitare Avvio Automatico, Avvio Silenzioso, Mostra Notifica App2SD, Auto Boost, Notifica Auto Boost, Auto Cache Clear, Auto Cache Notification, dopodichè impostare a preferenza la Frequenza Auto Boost e quella di Cache Clear.

b) In Backup/Ripristino è possibile fare il backup apk delle App installate, in alto si potrà notare la cartella dove vengono salvate le copie (generalmente sdcard/AndroidAssistant_appbackup (che può essere modificata). I file apk generati possono essere copiati a piacimento, ma va ricordato che la funzione di Ripristino di Android Assistant li andrà a cercare nella cartella impostata….

c) Teoricamente sputando l’impostazione "avvio automatico" all’avvio/riavvio Android Assistant con tutte le sue simpatiche funzioni di autopulizia sopra elencate dovrebbe partire senza problemi ad ogni avvio del dispositivo, alcune volte non accade per cui ci viene in soccorso l’applicazione Autostart No Root di cui parliamo sotto ed in un articolo specifico.  Per avere poi la certezza che Android Assistant sia avviato, si può spuntare, sempre da impostazioni, la funzione "mostra icona di notifica".

 

Autostar No Root di Guro Labs, permette di far partire in automatico all’avvio del sistema (autorun, per gli amanti del gergo PC…) qualsiasi applicazione installata sul proprio dispositivo Android.  L’uso è piuttosto intuitivo, ma qualora in questo articolo ne parliamo meglio.

 

AVG Antivirus, data la categoria dell’App non ha bisogno di presentazioni.  In particolare il programma scansionerà le nuove App installate o le modifiche, nonchè cliccando sull’icona “Protezione” è possibile impostare la frequenza di scansione automatica (ad esempio, una volta a settimana).

 

Clueful Advisor, in pratica controlla le App installate e/o aggiornate notificando un giudizio sull’uso dei dati personali (ci sono tre livelli), basandosi su un cloud d’uso.

 

Titanium Backup Root , anch’esso è uno di quei classici “programmini” che consentono di accedere facilmente a funzioni avanzate e/o facilitare l’utilizzo di utilità comuni.  In base ai privilegi d’accesso (root o meno) non tutte le funzioni potranno essere utilizzate alla stessa maniera.  In particolare permette di forzare la disinstallazione di App, nonchè:

a) andando su Menù –> Backup dei dati su XML, è possibile fare il backup di Preferiti nel Browser, dei Messaggi, di Log chiamate, di Punti di Accesso Wi-FI

 

Es File Explorer, in pratica si tratta di un “Esplora Risorse” con tante funzioni utili come la possibilità di rendere accessibile il dispositivo in rete attraverso FTP (comodo per trasferire file su pc), ricercare file,  richiedere (ove possibile) l’accesso root, etc, etc

 

Fast Reboot o Quick Boot, permettono di riavviare il  dispositivo con un click. In realtà alcune versioni recenti offrono all’utente, a seguito della pressione del tasto di spegnimento, la possibilità di spegnere completamente il dispositivo oppure riavviarlo. Qualora non ci si trovi nel caso è possibile ottenere un effetto simile al riavvio usando l’app Fast Reboot nel caso non si dispongano delle credenziali di root, oppure Quick Boot nel caso si abbiano.

 

AdW Launcher e Temi

 

Battery Solo Widget, indica graficamente la carica della batteria, va attivato come widget

 

Perfect Viewer + PDF Plugin, per leggere libri e fumetti, in particolare in formato CBR

 

Hi Q Mp3 Recorder

Kingsoft Office

Mantano Reader Lite

Ntfs Mounter, permette l’accesso a unità esterne in formato Ntfs, attenzione però che siano alimentate sufficientemente dall’USB altrimenti non saranno comunque accessibili al sistema operativo.

Tastiera Google e/o Tyype (che ha una sorta di freccette cursore)

Team Viewer

 


fonti: http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/come-riavviare-android-33140.html; http://download.html.it/software/android-assistant/; http://download.html.it/software/titanium-backup/

Link ai detentori dei marchi citati: http://play.google.it/;   www.android.com

Leave a comment »

Tastiera touch di Android

La tastiera Android di default ha molti può sembrare scarna,  soprattutto per gli utilizzatori del PC la mancanza dei tasti cursore (le frecce alto, basso, sinistra, destra) possono sembrare un’assenza importante.

In realtà in Play Google si trovano diverse tastiere, sia gratuite che a pagamento, ma il macabro avviso di sistema “Questo metodo di immissione potrebbe riuscire a raccogliere tutto il testo digitato, compresi i dati personali….”  che Android premette ogni qualvolta si cambia la tastiera di default non è che metta allegria e serenità…

Premesso questo ed i rischi che quindi ognuno si assume per le proprie azioni passiamo in rassegna alcuni prodotti:

 

– La Tastiera Google (non presenta i tasti freccia, cursore)

Google ha messo a disposizione per tutti (e alla data odierna gratuitamente) la nuova tastiera presente di default su Android 4.4.x  .  Generalmente è possibile reperirla tramite il Play Google, ma alcuni utenti manifestano delle difficoltà per cui il famoso sito Androidiani.com mette a disposizione un link per scaricare l’apk ed installare il prodotto manualmente.

-> Da Impostazioni, Lingua e immissione è possibile attivare la Tastiera Google

–> da Tastiera Google andando sulle impostazioni, Impostazioni avanzate, Stili Personalizzati, Aggiungi Stile  è possibile impostare la tastiera Italiano (PC) dove “Italiano” sta per la lingua e “PC” per l’aspetto grafico e la posizione dei tasti simile alla tastiera del personal computer . 

–> da Tastiera Google andando sulle impostazioni, Lingue comandi si può selezionare lo stile impostato

 

– Tastiera SwiftKey

E’ sempre il sito androidiani.com a raccontarci di questa tastiera di tipologia Swype.  Esistono due versioni, una gratuita e l’altra a pagamento.  Entrambe contengono i tasti frecce (cursore).

 

 


Link ai detentori dei marchi citati

http://www.google.it

http://www.android.com

Leave a comment »

Nascondere le icone delle app in Android

Esistono dei sistemi che di “fabbrica” lo permettono, per verificare se questa opzione è disponibile entrate nel drawer (elenco di tutte le applicazioni) e cliccate sul tasto del menù contestuale: se appare l’opzione “nascondi applicazioni” basterà utilizzare quella per selezionare le icone da NON-vedere. 

Diversamente scegliendo dal menù contestuale mostra applicazioni si potrà accedere alle applicazioni nascoste.

Questo sistema permette di non installare software aggiuntivi di terze parti, non blocca le applicazioni o le protegge con password, ma semplicemente riduce a scelta il numero di icone. Utile per esempio alle persone meno esperte per evitare di avviare applicazioni senza volere, o di trovare più facilmente quelle necessarie.

 

Qualora invece si volesse proteggere le applicazioni da avvii indesiderati (con una password), ma non farle “sparire” dall’elenco del drawer, ci sono tante app su Play Store: una delle più leggere è AppLocker.

 

 


Fonti

http://www.androidgalaxys.net/guida-galaxy/come-nascondere-le-applicazioni-dallapp-drawer-della-touchwiz-dei-galaxy/

http://play.google.it

 

Link ai detentori dei marchi citati

http://www.android.com

Leave a comment »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: