Il blog Tech di Kim e Ron

“Tutti i bambini sono degli artisti nati… il difficile sta nel riuscire a restarvi anche da grandi…” Pablo Picasso


Kim Possible Italia Tech

In questo sito ci occupiamo di argomenti “tecnologici” senza la pretesa di assurgerli a trattato scientifico, nè tantomeno tecnico, ma semplicemente con l’auspicio di essere un compendio alle tante situazioni reali che possono verificarsi nell’avvicinarsi quotidiano al mondo tecnologico, sia esso una antenna televisiva, un tablet, un pc o un router,…

Partendo quindi dalla sintomatologia dell’evento proporremo delle azioni possibili, semplici “rimedi della nonna” .

Tutte le informazioni e tutti i documenti contenuti nel sito sono pubblicati soltanto a scopo informativo e non costituiscono parere legale o professionale.

L’utente è quindi esplicitamente tenuto a non basare le proprie azioni su quanto in esso contenuto, pertanto utilizza il sito web a proprio rischio e si assume ogni responsabilità e ogni rischio per eventuali perdite derivanti dall’uso downloading, dall’utilizzo o dall’accesso al sito web e/o al relativo contenuto.

Prima di agire quindi rammentate sempre il vecchio detto affinchè ” la cura non sia peggio della malattia”.

 


Tech va bene, ma perchè Kim Possible ?

Il sito deriva dal padre Kim Possible Italia – http://kimpossible.altervista.org

Nel 2008 con  l’avvento di Mediaset Premium anche il canale criptato Disney Channel divenne accessibile “facilmente”, con l’acquisto di una tessera prepagata ed un decoder digitale terrestre, senza installare parabole SAT e acquisire onerosi pacchetti pay-per-view.

Il serial Kim Possible riuscì in parte a “sdoganarsi” dal sempre inspiegabile ruolo di “comparsa” nella TV in chiaro italiana, relegato sino a quel momento nel ristrettissimo box Disney di Rai Due.

Da quel momento nasce la nostra idea di dedicare un sito in italiano a Kim Possible, Ron Stoppable ed i loro amici, e nemici, dove gli appassionati potessero trovare varie info (senza mai incorrere in anticipazioni dette anche spoiler), ma soprattutto un definitivo elenco completo e corretto dei titoli in italiano e della cronologia degli episodi,  fin’ora assente nel panorama del web anche internazionale (l’elenco che compare dal 2011 su Wikipedia è infatti tratto dalla nostra  lista completa pubblicata più di un anno prima sul nostro sito, correttamente citato come fonte).

In realtà ci accorgemmo ben presto che non avremmo mai potuto pubblicare a breve un sito definitivo e così alle ore 1.23 del 31 gennaio 2009 decidemmo di dare il via al progetto Kim Possible Italia su kimpossible.altervista.org partendo da quello che avevamo già raccolto nel 2008 e realizzando le modifiche in tempo reale con  i dati che elaboravamo quotidianamente, pubblicandoli direttamente sul sito (per i nostalgici index_precedentesito.htm).

Ci sono voluti 500 giorni, 87 episodi visionati, quasi 30’000 minuti di analisi,… ma dopo qualche mese da quel 31 gennaio, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo.  Chi conosce il grande Mel Brooks ricorderà la gag dei “venditori di fumo”, ecco perchè trovate pubblicate anche tutte le schede delle nostre ricerche, con tanto di deduzioni e controdeduzioni.  Per questo ed altro vi rimandiamo al sito Kim Possible Italia kimpossible.altervista.org.

Con questo risultato raggiunto, il sito Kim Possible Italia su kimpossible.altervista.org divenne “statico” (anche se in realtà nell’aprile 2010 ci fu un ulteriore restyling) lasciando a questo blog gli eventuali aggiornamenti,  per questo nel 2013 abbiamo deciso di montare su piattaforma WordPress anche il sito kimpossible.altervista.org  lasciando a questo blog la sola parte che chiamiamo “Tech”.

Difficilmente “abbandoneremo” kimpossible27.wordpress.com in quanto è stato il nostro primo incontro con la “tecnologia gratuita” messa  a disposizione da wordpress.org e dallo spazio web http://www.wordpress.com, e come si sà… il primo amore non si scorda mai.

Nel frattempo abbiamo assistito alla nascita di altri siti in italiano su Kim Possible,  alcuni  ci hanno citato direttamente quale fonte, con altri abbiamo interagito in forma diretta.  Ringraziamo tutti coloro che hanno rispettato il lavoro altrui che è alla base dello scambio di materiale su un mondo libero come internet, perchè   l’informazione non ha nè padroni, nè schiavi,  il proprio lavoro invece sì… che significa ?!

Significa che se parlo di Kim Possible e Ron Stoppable cito evidentemente prodotti e nomi che hanno un detentore specifico, a cui si deve riconoscere questa appartenenza (che viene ricondotta a Disney www.disney.com), altrettanto quando realizzo una ricerca su questi “prodotti” e ne pubblico i risultati essa rappresenta invece solo frutto dell’ingegno personale (un pò come quando si  scrive un tema analizzando un Romanzo).  Per questo i nomi ed i marchi rimangono sempre e comunque dei rispettivi  detentori, così come alla stessa maniera il testo pubblicato sul nostro sito e tutte le informazioni sono riferibili solo a Kim Possible Italia (kimpossible.altervista.org).

Ovviamente sia il nostro sito, che gli esempi che citiamo, rimangono nel campo del non-commerciale e dell’informazione.  Il diritto all’informazione è considerabile a buon ragione un diritto alla manifestazione del libero pensiero sancita in ogni Carta Costituzionale dei paesi liberali , nonchè dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948.   Rimane evidente che esso stesso, per sua natura, non deve essere motivo di offesa ed ingiuria, ma semplice argomento di critica e confronto.

Uno dei progetti che più amplifica questi termini è senz’altro Wikipedia, non scevro da critiche sull’utilizzo  fatto in passato dei dati in maniera sin troppo semplicistica, che ha da poco aderito  al regime delle Creative Commons  (http://it.wikipedia.org/wiki/Creative_Commons).

Esiste poi una regola non scritta di convivenza civile, che è il buon senso.  Quando usate  l’opera  dell’ingegno altrui, anche solo in parte, preoccupatevi di citarne la fonte, la vostra informazione sarà più completa ed i rispettivi autori saranno certamente  fieri di tanto interesse ed appagati nel vedere scritto il proprio nome.

A questo punto non ci rimane che auguarci che anche questa parte Tech sia di aiuto a tutti e vi lasciamo con le parole di presentazione del sito padre Kim Possible Italia….

Presentazione del sito Kim Possible Italia – http://kimpossible.altervista.org

Kim Possible è certamente uno dei più bei cartoni animati mai prodotti che rispecchia interamente tutti i precetti Disney: avventura, divertimento, sentimento e musica. Questo sito è dedicato ai suoi protagonisti, Kim Possible (nome completo Kimberly Anne Possible) e Ron Stoppable (nome completo Ronald Stoppable), nonchè a tutte le informazioni sulla fortunata serie ideata da Bob Schooley e Mark McCorkle: titolo degli episodi (o puntate come dir si voglia), cronologia, curiosità, colonna sonora,…. Lo scopo principale è diventare guida ed ispirazione per tutti gli amanti del cartoon, siano essi semplici neofiti od esperti appassionati….”

“…Kim Possible, per dirla alla Monique <<è una donna forte ed indipendente e qualunque maschio tema questo non merita il suo tempo>>…. ideale delle ragazze moderne, affronta i pericoli con coraggio, così come al contrario vive la quotidianità semplicemente, come una qualsiasi studentessa del liceo….”

“….Ron Stoppable rispecchia il semplice, quanto arduo, percorso di vita compiuto da ognuno di noi, a volte ombra di persone più grandi, ma infine protagonisti quando l’occasione ci chiama ad esserlo. Ron Stoppable non è solo la spalla della bella, agile, coraggiosa e amata amica Kim Possible, ma complemento vero ed unico di un coppia eroica che non sarà mai sconfitta….”

….considerare Kim Possible solo un cartone animato per bambini sarebbe un errore. Specchio della società americana media, si sviluppa in quattro stagioni, evolvendo storie e personaggi nel tempo, offrendo al pubblico televisivo un’appassionante storia, ricca di avventura, ironia e sentimento, i quali più che in ognuno degli altri 84 episodi restanti, e comunque splendidi, culminano nell’indimenticabile trilogia ‘La sfida finale-So the drama‘. Da vedere e rivedere”.

Fabio ’27 – kimpossible@altervista.org

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: